Il maestro e Margherita – Mikhail Bulgakov

Che libro… dal titolo mi aspettavo qualcosa di completamente diverso, invece questo “piccolo” capolavoro di Bulgakov si rivela un racconto fantastico in cui la vita di decine e decine di personaggi (i cui nomi in russo, aihmè, risultano ostici da ricordare per noi italiani) si intrecciano intorno all’avvenimento principale da cui prende spunto l’intero romanzo.

Parliamo della visita del Diavolo in persona, contornato da alcuni caratteristici seguaci, nella Russia degli anni ’30. Da questo arrivo la città viene sconvolta lentamente da una serie di avvenimenti tutti legati, in qualche modo, fra loro, in una parabola sempre più assurda (e anche volutamente comica) in cui le figure del Maestro (scrittore internato in un manicomio) e di Margherita (giovane già sposata ma perdutamente innamorata del Maestro) assumono a partire dal secondo libro il ruolo principale.

A fare da sfondo alla storia dei due, in cui il Diavolo ci mette, come si suol dire, lo zampino, è il racconto della passione di Gesù, incentrato in particolar modo nella figura di Ponzio Pilato. Soggetto di un romanzo scritto dallo stesso Maestro, gli intermezzi raccontano così la storia del figlio di Dio in una maniera piuttosto originale e lontana dalla comune, per ricongiungersi nel finale alla storia dei due protagonisti.

Un romanzo che, nonostante la mole di pagine, non risulta mai noioso, grazie anche alle tante situazioni e al continuo introdursi di nuovi personaggi. Una lettura quindi consigliata per diverse ore spensierate, senza perdere di vista i tanti argomenti più profondi che lo scrittore ha voluto nascondere sotto una trama del genere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...