La svastica sul sole – Philip K. Dick

La notizia buona è che finalmente ho capito perché c’è un orologio con Topolino in copertina. (E ne sono molto contento.)

La brutta è che, in piena tradizione italiana, il titolo tradotto non c’entra assolutamente niente con il libro. (E trovo ben più avvincente l’originale “The man in the high castle”, voi no?)

Lasciate quindi perdere le idee di un romanzo ambientato su Marte, con i fascisti che girano in navicelle spaziali e combattono con spade laser o giù di lì e toglietevi il cappello davanti a questo splendido libro di Philip Dick. Altro che “Ma gli androidi sognano pecore elettriche?“, con “La svastica sul sole” l’autore dà il meglio di sé con un romanzo che dipinge un mondo alternativo, immaginando la vittoria di Hitler e compagni durante la Seconda Guerra Mondiale e le relative conseguenze su tutto il globo. Qui però i protagonisti non sono loro, ma un libro, il suo autore e tanti personaggi che girano attorno alla sua opera, incontrandosi più o meno casualmente.

Basta, non dico altro. Da leggere anche se non siete patiti di fantascienza, perché qui di fantascienza non ce n’è proprio per niente, è un bel romanzo con diversi intrecci narrativi che si sviluppano su un corso alternativo della Storia. E la cosa bella, per me che adoro i libri dove la trama non si conclude mai completamente, è che qui rimane molto in sospeso. Felicità!

E ora voglio un orologio con Topolino anche io.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...