Parole

E mi son seduto dietro il posto dell’autista dell’autobus, che di solito mi siedo invece in fondo all’autobus, fa più caldo in fondo all’autobus, e invece mi son seduto dietro l’autista, e c’era un cartello, dietro l’autista, che diceva “giornata nazionale per l’eliminazione della violenza”, proprio così, l'”eliminazione”, e mi è sembrata una parola sbagliata quella lì, “eliminazione”, non il significato, proprio la parola, non è una brutta parola?, quando si usano certe parole io, a me, dà un po’ di fastidio. E mi son ricordato che proprio stamattina, appena mi son svegliato, ho pensato, non ero neanche sceso dal letto, e ho pensato che anche “lettori forti” è una bruttissima espressione, quel “forti” è proprio messo in una posizione sbagliata, io non voglio essere un lettore “forte”, forte di che?, preferisco “appassionato” o “tenace” o “sperduto”, non “forte”, e questa cosa delle parole sbagliate continuo a portarmela dietro, e forse è sempre per quella cosa lì, quella che più s’invecchia e più si è intolleranti, o forse no, non lo so.

Annunci

4 pensieri su “Parole

  1. Pendolante

    Le parole hanno un loro significato e non vanno usate con leggerezza. “Eliminare” è proprio sbagliata in quel contesto e sì, “appassionato” è molto meglio che “forte”

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...