Tolstoj

E quando mi sono svegliato, nel quadernetto sul comodino avevo appuntato qualcosa, doveva essere stato intorno alle quattro di notte, e quel qualcosa era questa cosa qui: “Un posto dove non si può stare comodi come Tolstoj alla sua scrivania non dovrebbe esistere”, che io non so cosa mi passasse di mente alle quattro di notte, ma pensare che alle quattro di notte io ero lì, ridestato da un sonno inquieto, a ragionare sbilencamente su Tolstoj, è una cosa che mi soddisfa molto.

Annunci

2 pensieri su “Tolstoj

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...