Professioni

Un medico, il quale in gioventù aveva mostrato interesse per una carriera letteraria ma che, sotto costrizione del padre, aveva dovuto intraprendere studi medici, aveva trovato rimedio alla sua voglia di scrivere nelle tante ricette che giornalmente era tenuto a redigere. Aveva difatti, poco a poco, iniziato a infiorettare tali ricette con inutili ma preziosissime postille narrative: semplici prescrizioni di medicinali divenivano occasione per dilungarsi sui loro curiosi effetti collaterali, consigli sui comportamenti da tenere davano luogo a particolareggiate descrizioni su come in tempi passati tali mali fossero erroneamente curati, somministrazioni di periodi di riposo comprendevano dettagliati risvolti storici che toccavano l’intero secolo precedente. Col tempo la voce si era sparsa e fin dai paesini lontani la gente accorreva per avere una di quelle ricette redatte dal medico-scrittore, ricette che, oltre al valore in quanto tali, risultavano interessanti da leggere e da rileggere, da conservare e da scambiare fra conoscenti per affrontare le fredde notti insonni. Per lungo tempo il medico-scrittore aveva continuato con passione la sua doppia attività: era divenuto il Dostoevskij delle ricette mediche.

Annunci

3 pensieri su “Professioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...