L’addetto alla pettinatura

Addetto alla pettinatura del Grande Padrone, un parrucchiere turco aveva passato la sua vita al fianco del dittatore, dalla sua impredicibile ascesa fino all’altrettanto impredicibile, ma ben più rocambolesca, discesa. Per anni aveva trattato la più importante chioma dello Stato con le più meticolose cure, ammaestrando i ciuffi ribelli e piegando quelle onde che facevano della testa del Grande Padrone una delle teste più ammirate dello Stato, tanto che il Comitato dell’Immagine non perdeva occasione per inserirne nei manifesti almeno la parte alta, dalla fronte in su. Dopo ogni seduta mattutina, il Grande Padrone congedava il pettinatore turco con una battuta sui suoi (del pettinatore turco) capelli, i quali da tempo avevano lasciato il loro posto a favore di una testa completamente calva, e il pettinatore turco, sorridendo a quella inattesa battuta, si ritirava con il suo set di pettini, curioso in cuor suo di contare quanti capelli quel giorno il Grande Padrone aveva perduto. Aveva infatti notato che nel suo pettine, di giorno in giorno, i capelli del Grande Padrone aumentavano di numero, e già si attendeva una completa rivincita sulla sua calvizie quando il Grande Padrone era rocambolescamente caduto dal suo posto. Il pettinatore turco, essendo membro del Comitato della Bellezza del Grande Padrone, era stato in breve fatto sparire insieme a un centinaio d’altri fra pedicuristi, pettinatori di baffi e detersori di sudore, e solo diversi mesi dopo, in quella che era stata la sua stanzetta, era stato ritrovato un parrucchino composto dai capelli persi dal Grande Padrone, accuratamente conservati dal pettinatore turco e ricomposti nella tipica chioma flessuosa. Ancora oggi quel parrucchino è esposto nel Museo della Propaganda di un Tempo Passato, il museo più visitato dello Stato dai nostalgici e non nostalgici scampati a quel periodo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...