Una eredità

In una cittadina della Vestfalia era stato a lungo trattato dai giornali il caso di un maggiordomo che, alla morte del suo ricchissimo padrone, aveva ereditato tutto il patrimonio di quest’ultimo a scapito dei legittimi discendenti. Sebbene il testamento del padrone, accuratamente custodito nella cassetta di sicurezza di un notaio, lo designasse incontestabilmente come unico erede, in molti avevano iniziato a mormorare su quel maggiordomo, tanto che in breve si era visto accusare formalmente di aver manomesso il documento a suo favore. Davanti al giudice il maggiordomo aveva giurato che il testamento non era stato da lui modificato e aveva dovuto spiegare che era stato volutamente il padrone, il quale lo aveva in odio oramai da anni, a decidere di lasciargli il suo patrimonio, proprio per coinvolgerlo in tutto quello che stava avvenendo. La causa si trascinò comunque per le lunghe, e nel frattempo in tutta la cittadina della Vestfalia non si era perso tempo a mormorare dietro a quel maggiordomo che si era arricchito da un giorno all’altro, tanto che questi si era guadagnato in un colpo solo il disprezzo delle famiglie ricche quanto del resto del popolino, e i giornali per settimane avevano continuato a sollecitare l’immaginazione di molti con quella vicenda che non volevano assolutamente archiviare. Quando infine il maggiordomo, per la disperazione, si era lanciato da una finestra dell’ultimo piano di quella ricca casa che aveva ereditato, il notaio aveva rivelato una postilla del testamento del ricco padrone, tenuta debitamente nascosta, che asseriva che, nel caso di suicidio del maggiordomo, tutto il patrimonio sarebbe tornato ai figli e alle mogli del ricco padrone, ma soprattutto che neanche un soldo dovesse essere speso per il funerale di quel maggiordomo. Il suo corpo venne così buttato in un fosso ai margini della cittadina e in pochi se ne curarono, compresi quei giornali che a lungo ne avevano parlato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...