Il guardiano

Un anziano guardiano aveva prestato servizio presso un capannone industriale vicino Riga ininterrottamente per quarant’anni, e anche nel momento in cui, durante il secondo conflitto mondiale, la fabbrica era stata momentaneamente chiusa. Il guardiano si era in effetti ritrovato a sorvegliare un capannone oramai in disuso ma costantemente preso di mira dai cercatori di pezzi di ferro, i quali tentavano a più riprese di introdurvisi per impadronirsi di macchine e utensili. Indispettito da questi tentativi, il ligio guardiano, che oramai non veniva più pagato ma che aveva fatto della sua professione unico motivo di vita, aveva una volta per tutte trovato il modo per rimediare alla cosa. Con una carriola aveva trasferito pian piano tutto il materiale del capannone dentro la sua guardiola, chiudendocisi infine dentro e rimanendoci per più di un anno in completo isolamento. Quando la guerra era finita e il figlio di uno dei padroni si era presentato per riprendere possesso dell’attività, il guardiano aveva personalmente riportato tutto nel capannone: neppure un bullone mancava all’appello. Tutto il paesino lettone si era domandato come avesse fatto a stipare in quella minuscola guardiola tutto il materiale del capannone, e anche il guardiano era rimasto piuttosto sorpreso dalla capacità di quel gabbiotto di tre metri per due.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...